Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Seguici su
    
        
Condividi
                                          
Titolo originale: 
Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Un film di: 
Martin McDonagh
Con: 
Frances McDormand
 Woody Harrelson
 Sam Rockwell
115 min
Drammatico
USA
2017
20th Century Fox
Prossimi spettacoli 
Lunedì 22 Gennaio ore 16:00 2D Cinema Araldo
Lunedì 22 Gennaio ore 18:30 2D Cinema Araldo
Lunedì 22 Gennaio ore 21:00 2D Cinema Araldo
Martedì 23 Gennaio ore 21:15 2D Cinema Araldo

Mildred Hayes non si dà pace. Madre di Angela, una ragazzina violentata e uccisa nella provincia profonda del Missouri, Mildred ha deciso di sollecitare la polizia locale a indagare sul delitto e a consegnarle il colpevole. Dando fondo ai risparmi, commissiona tre manifesti con tre messaggi precisi diretti a Bill Willoughby, sceriffo di Ebbing. Affissi in bella mostra alle porte del paese, provocheranno reazioni disparate e disperate, 'riaprendo' il caso e rivelando il meglio e il peggio della comunità. Al suo terzo film, Martin McDonagh conferma una visibile impronta: infiltrare la tragedia dentro la commedia nera. Tre manifesti a Ebbing, Missouri sposa la pratica prediletta ma sposta più avanti la riflessione.   I più attenti l'avevano già capito con In Bruges, e anche col sottovalutato 7 psicopatici, che Martin McDonagh aveva stoffa e talento per fare il regista ad altissimi livelli, lui che che era già considerato uno dei maggiori commediografi viventi.
Tre manifesti a Ebbing, Missouri - che è bello fin dal titolo, e dal manifesto diffuso mesi prima il debutto del film sugli schermi del Festival di Venezia - è la consacrazione sua e la conferma di queste considerazioni. Com'è giusto che sia, considerato da dove viene il suo autore, Tre manifesti è un film che nasce sulla base di una sceneggiatura solidissima: tanto per l'intreccio che mescola commedia nera, neo-noir e western contemporaneo con sfacciata agilità, quanto per i dialoghi che sono secchi, divertentissimi, pieni di d'insulti e di sarcasmo ma senza l'ombra di inutili tarantinismi. Come non ha nulla di coeaniano, ma è estremamente personale, il giocare sottile del film con l'assurdo e il paradossale.
E però McDonagh è uno che sa sempre molto bene dove mettere la macchina da presa e come muoverla; uno che ha un gran bel gusto per l'inquadratura ma non si perde in inutili svolazzi estetici e retorici. La speculazione sale e progredisce, affondata nel Missouri, situato al centro degli States e rivelatore della crisi che scuote il Paese. Nello stato che non ha mai completato il percorso dallo schiavismo e genocidio delle origini al garantismo costituzionale e all'ideale pluralista multiculturale, l'autore svolge la storia di una madre che vuole giustizia. 

Spettacoli passati 
Giovedì 18 Gennaio ore 21:15 2D Cinema Araldo
Venerdì 19 Gennaio ore 21:15 2D Cinema Araldo
Sabato 20 Gennaio ore 20:00 2D Cinema Araldo
Sabato 20 Gennaio ore 22:30 2D Cinema Araldo
Domenica 21 Gennaio ore 16:00 2D Cinema Araldo
Domenica 21 Gennaio ore 18:30 2D Cinema Araldo
Domenica 21 Gennaio ore 21:00 2D Cinema Araldo
Promozione: 

Cineforum

I migliori film, dai festival internazionali, sotto casa tua.

VipForum - EffettoNotte

Mar 23/01 - 21:15 | 2D
Mer 24/01 - 21:15 | 2D
Ven 26/01 - 17:00 | 2D

Consigli

Sono in corso le proiezioni di EFFETTONOTTE 14 - VIPFORUM E CINEFORUM S. CUORE. La stagione di film d'autore selezionati nei festival internazionali che ci accompagnerà da fine settembre a giugno sullo schermo del VIP di Novara. Alla sezione CINEFORUM troviamo il programma completo. E' ANCORA POSSIBILE ABBONARSI al VIP di Novara: 20 film=€ 70,00. Possibilità di accesso per i non abbonati: € 8,00 a film.

CinePass

Il piacere di regalare Cinema

CINEPASS 

La Card che ti consente 6 ingressi 
ai cinema VIP e ARALDO di Novara al prezzo davvero speciale di € 33,00. Valida anche al sabato e domenica.